Patriarcato, matriarcato e crociere di lusso

Patriarcato, matriarcato e crociere di lusso

In questa terza puntata proverò a farvi immergere in una condizione molto particolare. Immaginate di trovarvi in una bellissima e lussuosa nave crociera e ad un certo punto a causa di un naufragio siete letteralmente catapultati, insieme ad altri, in un mondo primitivo su di un’isola deserta, come vi organizzereste per sopravvivere? Possiamo prendere qualche spunto dai due film che vi racconterò in questo nuovo episodio della terza stagione, il primo si intitola: “Triangle of Sadness” del regista svedese Ruben Östlund, miglior film al Festival di Cannes nel 2022 e candidato a tre premi Oscar. Il secondo film è italianissimo, si intitola: "Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” del 1974 diretto da Lina Wertmüller. Con uno straordinario consiglio di lettura sempre legato alle crociere di lusso: “Una cosa divertente che non farò mai più” di David Foster Wallace.

PrecedenteSchizofrenia
SuccessivoNarcisismo