Il Festival Psicologia diventa un viaggio nelle emozioni

Con il viaggio la psicologia condivide per costituzione i due ingredienti principali: la curiosità che spinge alla conoscenza e il desiderio di trasformazione. Cambiare significa avere un sogno, un movente, un orizzonte a cui tendere, qualcosa da lasciare, e significa darsi il giusto tempo, saper leggere la mappa di partenza, mettere nel bagaglio le risorse a disposizione, scegliere il passo. Anche se il punto di arrivo si chiarisce nel percorso, quello che genera conoscenza e produce un mutamento autentico passa necessariamente attraverso l’universo emotivo. 

continua a leggere...

21:00 - 00:00

Da sempre il viaggio è attraversamento di spazi concreti e contestualmente di spazi simbolici, viaggio nello spazio ma anche viaggio interiore, dentro la realtà vivente delle proprie emozioni. Il viaggio, inoltre, ha sempre prodotto conoscenza, non solo di realtà diverse da quelle già note, ma anche di realtà emotive che solo nel viaggio potevano essere contattate, anche al di là delle nostre intenzioni.

09:00 - 13:30

Attraverso la messa in scena teatrale, si esploreranno i temi del bullismo e del cyberbullismo: minacce concreta in una società in cui la dimensione digitale della vita privata, in particolare quella dei più giovani, ha conquistato un ruolo predominante. Al termine della performance teatrale, si aprirà un dibattito sul tema, con la partecipazione attiva dei ragazzi. Seguirà una riflessione e un confronto tra diversi interlocutori, cui sono stati invitati a partecipare liberi professionisti – avvocati ed esperti psicologi - e magistrati.

19:00 - 21:00

Musica, lettere da recapitare, rose, sorprese e giochi in piazza. Questi saranno gli ingredienti per mettere in scena l’amore come rischio di felicità. Esperienza emozionale fondativa e multiforme, spazio dell’incontro tra sé e l’altro, e anche territorio dei più profondi conflitti dell’esistenza

10:00 - 13:00

Cosa significa abitare un territorio? Come avviene e come si tratta l’incontro con l’inatteso entro i propri contesti di riferimento? Cosa succede quando il proprio territorio è disorientato e ferito da un evento critico come il terremoto? Il rapporto tra cittadini e territorio non è regolato unicamente da fattori strutturali del territorio o dall'accessibilità dei servizi, ma anche dai significati condivisi, emozionali e prevalentemente inconsci, con cui i cittadini si rappresentano tanto lo spazio urbano e il tessuto relazionale ivi contenuto, quanto le domande di servizi e le modalità di loro fruizione.

  • - docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma

15:00 - 18:00

Quali dimensioni si attivano quando siamo coinvolti in una attività sportiva? Quale l’universo affettivo in relazione all’esperienza del corpo in movimento? Nei giardini di Villa Pamphili un team di psicologi dello sport accompagneranno esperienze individuali e di gruppo volte a esplorare i territori della competizione, della vittoria e della sconfitta, del ruolo giocato dalle emozioni nella riuscita di una prestazione, nel raggiungimento di un obiettivo.

  • - psicologa coordinatrice del GdL Psicologia e Sport

21:00 - 00:00

Non a caso “maschio o femmina?" è la prima domanda che i futuri genitori si sentono fare nel momento in cui concepiscono una nuova vita. Da quel momento, ”essere uomini e essere donne” condizionerà ogni nostra azione, idea e relazione, progetto. La serata, vuole proporre un dibattito sulle differenze tra i ruoli, sui significati e le ambiguità delle differenze di genere presenti nella società attuale e sui possibili sviluppi per le giovani generazioni interrogandoci su quanto siamo realmente libere di svilupparci in base alle nostre inclinazioni oppure ancora vincolate da “schemi” agiti e vissuti in termini di mascolinità o femminilità.

10:00 - 13:00

In un'epoca ancora relativamente recente, la disgiunzione vero/falso trovava il suo fondamento nell'autorevolezza delle fonti, e sistemi di garanzia istituiti permettevano ai fruitori dell'informazione quanto meno di stimare la loro attendibilità, e dunque il grado di certezza o di verosimiglianza attribuibile a una notizia, a un'opinione, a un'interpretazione. Hanno ancora un senso pragmatico, sono ancora utilizzabili le categorie logiche, semiotiche, politiche, psicosociali di vero/falso, informazione/disinformazione, fatti o eventi vs opinioni, vissuti, interpretazioni?

  • - fumettista e coautore di "Gazebo"
  • - giornalista e vice-direttore de "Il Post"
  • - docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma
  • - autore del sito web Lercio.it
  • - docente di Filosofia presso la Sapienza - Università di Roma
  • - filosofo e docente presso IASSP Institute

20:00 - 22:00

Musica, lettere da recapitare, rose, sorprese e giochi in piazza. Questi saranno gli ingredienti per mettere in scena l’amore come rischio di felicità. Esperienza emozionale fondativa e multiforme, spazio dell’incontro tra sé e l’altro, e anche territorio dei più profondi conflitti dell’esistenza

21:00 - 00:00

L’umorismo come strategia per una conoscenza delle emozioni che sia anche piacere intellettuale e strategia generativa di cambiamento. Espressione apicale del pensiero umoristico è l’ironia, che (rivolta prima di tutto a sé stessi) induce a guardare la realtà da angolazioni diverse da quelle proposte dal senso comune, mostrandone dimensioni altrimenti inattingibili, con l’effetto di rivelare, o far riconoscere, alle persone le loro emozioni — specialmente se emozioni scomode, disturbanti — in modo tale che siano emozioni pensate e non solo esperite senza comprensione.

Ospiti

Paolo Genovese

regista e sceneggiatore

Francesco Costa

giornalista e vice-direttore de "Il Post"

Diego Fusaro

filosofo e docente presso IASSP Institute

Sabina Guzzanti

autrice e regista

Massimo Bucchi

autore satirico

Makkox

fumettista e coautore di "Gazebo"

Renzo Carli

docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma

Chiara Becchimanzi

autrice dello spettacolo "Principesse e sfumature"

Annalisa Monfreda

direttrice di "Donna Moderna"

Doris Zaccone

speaker di Radio Capital

Filippo Giardina

comico satirico

Romano Benini

docente di Politiche del lavoro presso la Sapienza - Università di Roma

Alfonso Biondi

autore del sito web Lercio.it

Anastasia Astolfi

regista e attrice dello spettacolo "Condividi?"

Pietro Stampa

vice-presidente dell'Ordine degli Psicologi del Lazio

Massimo Dallaglio

giornalista e autore del portale MolloTutto

Simone Petrangeli

sindaco di Rieti

Paolo Vinci

docente di Filosofia presso la Sapienza - Università di Roma

Massimo Grasso

docente di Psicologia Clinica presso la Sapienza - Università di Roma

Ponentino Trio

musicisti

Viviana Langher

docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma

Nicola Piccinini

presidente dell'Ordine degli Psicologi del Lazio

Costantino De Robbio

presidente Associazione Nazionale Magistrati Lazio

Ottavio Rosati

psicodrammatista, direttore della Scuola Plays

Paola Lausdei

psicologa coordinatrice del GdL Psicologia e Sport

Gianni Montesarchio

docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma

Vincenzo Padiglione

docente di Antropologia presso la Sapienza - Università di Roma

Vera Cuzzocrea

psicologa-psicoterapeuta

Federica Scappa

Operatrice culturale esperta in teatro sociale

Samantha Luponio

avvocato civilista

Fabio Gomiero

attore dello spettacolo "Condividi?"

Saveria Teston

collaboratrice ITC-CNR

Maria Antonietta Di Gaspare

sindaco di Borbona (RI)

Stefania Mariantoni

assessore alle Politiche sociali del Comune di Rieti

Romano Puglisi

psicologo

Olivia Pagano

psicologa-psicoterapeuta

Paola Medde

psicologa-psicoterapeuta

Anna Maria Giannini

docente di Psicologia presso la Sapienza - Università di Roma

Location

Ambra alla Garbatella

Piazza Giovanni da Triora, 15, Roma, RM, Italia

L’arredamento curato e di matrice vintage del teatro contribuisce a creare un’atmosfera speciale, che si può continuare ad assaporare fermandosi per un aperitivo o una cena a L’Ambretta. Non solo teatro in questo spazio culturale, che propone anche musica, danza, cinema, hostaria, libreria, galleria d’arte.

Scopri
Campo de' Fiori

Piazza Campo de' Fiori, Roma, RM, Italia

Quando nel 1478 il mercato del Campidoglio venne spostato a piazza Navona, investendo, così, tutta la zona circostante, Campo de' Fiori divenne sede di un fiorente mercato dei cavalli che si teneva due volte la settimana, e nei dintorni della piazza sorsero molti alberghi, locande e botteghe di artigiani.

Scopri
Centrale Preneste

via Alberto da Giussano 58, Roma

Il Centrale Preneste Teatro viene fondato nel febbraio 2010, inaugurando un nuovo filone di sperimentazione nell’ambito della produzione teatrale della cooperativa Ruotalibera. Una storia che parte da lontano e che parla di un’eccellenza entro lo scenario culturale romano e nazionale.

Scopri
Comando di Polizia Municipale (Sala Broccoletti)

Via Foresta, 2, Rieti, RI, Italia

Incastonata al centro di una pianura verdeggiante, alle pendici del Monte Terminillo, Rieti si fregia di un paesaggio idilliaco che si affaccia sulla Piana Reatina. Ricchissima di acqua, la vista del reatino si mostra come una distesa verde costellata di specchi d’acqua argentei, che in un tempo lontano costituivano l’unico grande Lacus Velinus.

Scopri
MACRO - Museo d'Arte Contemporanea Roma

Via Nizza, 138, Roma, RM, Italia

Polo di riferimento dell’arte contemporanea pubblica a Roma, il MACRO punta ad ampliare ed arricchire la propria offerta, conservando la propria identità cittadina e rafforzando il coinvolgimento e il rapporto con la comunità, in tutti i suoi settori artistici, culturali e intellettuali.

Scopri
Quirinetta

via Marco Minghetti 5, Roma

Tra le mura di un gioiello architettonico degli anni ’30, prende vita una delle realtà culturali più ferventi e attive della capitale. Artisti emergenti e nomi affermati si alternano nel palinsesto del Teatro, la cui proposta culturale spazia tra concerti, reading, mostre, proiezioni cinematografiche, rappresentazioni teatrali.

Scopri
Sant'Apollonia

Piazza di Sant'Apollonia, Roma, RM, Italia

Dopo la demolizione della chiesa di Sant'Apollonia, i locali del monastero lì situato furono destinati ad abitazioni, mentre al pianterreno si insediò un teatro, sul palcoscenico del quale recitarono alcuni dei più grandi interpreti del teatro italiano di fine '800 e inizi '900, come Leopoldo Fregoli ed Ettore Petrolini.

Scopri
Teatro Marconi

Viale Guglielmo Marconi, 698e, Roma, RM, Italia

Centro teatrale e culturale capace di instaurare un rapporto profondo con i cittadini della zona e più in generale con la città, il Teatro Marconi ha l’ambizione di diventare un luogo d’intrattenimento e d’incontro con personaggi noti e giovani compagnie, svolgendo contemporaneamente un’intensa attività di formazione attraverso la Scuola di Teatro e di Danza, i laboratori, workshop e stages per bambini, adolescenti e adulti.

Scopri
Villa Doria Pamphilj

via Vitellia 102, Roma

Villa Doria Pamphilj è una residenza storica che comprende il più grande parco pubblico urbano di Roma, situata appena fuori dalle mura nel quartiere Gianicolense, sulle propaggini occidentali del Gianicolo, compresa tra via Aurelia Antica e via Vitellia.

Scopri